Stampa

Content
CS_2017_SPS_BOSCH REXROTH_IndraMotion_MLC IT, 29-09-2017

IndraControl XM12: per un conveniente controllo in tempo reale

Una piattaforma hardware con maggiori performance. Concepita per essere integrata nei moderni stabil

Una piattaforma hardware con maggiori performance. Concepita per essere integrata nei moderni stabil

L’avvento dell’Industry 4.0 comporta maggiori requisiti per l’intelligenza decentralizzata: le unità di controllo devono elaborare i dati in minor tempo e adattarsi con versatilità a condizioni in continuo cambiamento. Per consentire tutto questo, Bosch Rexroth ha ottimizzato la piattaforma hardware ed offre ora tre efficienti famiglie di controlli, unite coerentemente dalla stessa concezione di sistema. Tali famiglie sono state scalate perfettamente, in modo da coprire vari livelli di complessità nell’automazione.

Il nuovo sistema di controllo embedded IndraControl XM2 offre un processore dalle performance senza precedenti e consente l’espansione modulare, garantendo versatilità durante lo sviluppo di una soluzione di automazione. Gli OEM possono espandere l’unità di controllo attraverso moduli di I/O IP 20, della famiglia IndraControl S20, nello stesso formato compatto. L’integrazione centralizzata delle unità periferiche garantisce un’elaborazione dati I/O sincrona e deterministica, garantendo elevate performance. In prospettiva di una soluzione meccatronica completa, la piattaforma IndraMotion MLC permette di combinare funzionalità di controllo idraulico ed elettrico. Bosch Rexroth infatti, ha integrato nel sistema di controllo le funzionalità Best in Class Hydraulic Drive, standardizzando così la messa in servizio di assi elettrici e idraulici.

La nuova unità IndraControl L75 dispone di un’architettura hardware in linea con le tecnologie più attuali, offrendo quindi una variante per quelle applicazioni con requisiti di performance elevate. L’estensione della piattaforma IndraMotion MLC si ottiene grazie a IndraControl VPB40.3, una soluzione IPC per il controllo assi, che grazie alla tecnologia hypervisor può integrare un sistema operativo Windows 7 e tutta logica di controllo della macchina automatica in modo deterministico, robusto e sostenibile. Gli OEM possono quindi utilizzare lo stesso hardware per installare efficienti tool software per la progettazione, la visualizzazione, l’elaborazione dei dati di processo, strumenti di analisi e reporting, senza però mettere a rischio la disponibilità delle funzioni di automazione.

Safety on board: controlli SafeLogic per macchine complesse e impianti

SafeLogic è un controllo di sicurezza per soluzioni certificate, liberamente programmabile e con prestazioni elevate. Rappresenta la migliore soluzione per macchinari complessi e per sistemi di larga scala con periferiche decentralizzate. Per quanto riguarda l’hardware, SafeLogic trasforma i componenti IndraControl standard, in soluzioni di sicurezza grazie alla semplice aggiunta di un modulo funzionale. Questo permette sia alle applicazioni sicure che a quelle non sicure, di essere elaborate in modo centralizzato per mezzo di un unico sistema di controllo. Periferie standard e di sicurezza come moduli di input e output, cosi come gli azionamenti, sono uniformemente connessi al controllo attraverso un’unica interfaccia di comunicazione. Ciò è possibile sfruttando il protocollo di sicurezza CIP safety on Sercos e agli azionamenti con le funzionalità di sicurezza intergrate SafeMotion, creando soluzioni di motion complete, in modo semplice e certificato. Infine è possibile creare configurazioni di sicurezza multi-master (CIP Safety on Sercos e PROFISAFE).

Open source per gli standard del mondo dell’automazione e dell’IT

Adottare standard open source per lo sviluppo di software e per la comunicazione tra i dispositivi è un requisito fondamentale per ottenere ambienti di produzione completamente integrati. Le unità di controllo Rexroth supportano la comunicazione M2M su base Ethernet, attraverso OPC UA e Sercos, rendendo disponibile l’utilizzo di altri protocolli Industrial Ethernet. Ampliando l’offerta dei modelli OPC UA, IndraMotion MLC garantisce lo scambio delle informazioni fra componenti di automazione di costruttori diversi, offrendo in modo trasparente l’accesso a tutte le funzioni di alto livello disponibili.

Gli OEM possono utilizzare Open Core Interface per accedere direttamente al sistema di controllo attraverso funzioni disponibili per una moltitudine di linguaggi evoluti e per implementare in modo indipendente funzioni personalizzate. Tale accesso funzionale, diretto a tutti gli elementi di controllo, consente l’integrazione di smart-device e di applicazioni IT-automation. Le funzioni disponibili permettono di abbracciare tutto il ciclo di vita di una macchina: grazie al Virtual Commissioning è possibile collaudare e validare le differenti soluzioni meccatroniche progettate, riducendo drasticamente il time-to-market. Gli OEM hanno la possibilità di proporre sul mercato soluzioni innovative con maggiore consapevolezza e maggiore anticipo rispetto ai concorrenti. Il supporto coinvolge un’ampia gamma di sistemi operativi, ambienti di sviluppo e linguaggi di programmazione. L’ultima versione di Open Core Interface include anche il linguaggio di scripting Lua, offrendo quindi allo sviluppatore la possibilità di programmare in maniera più confortevole e snella.

Automatizzare azioni di ingegnerizzazione ricorrenti

L’ambiente di sviluppo IndraWorks copre tutte le fasi di ingegnerizzazione di una soluzione di automazione basata su un sistema di controllo, offrendo soluzioni out-of-the-box, toolkits e librerie in grado di accelerare i tempi di sviluppo. Bosch Rexroth non ha pensato solo alla fase implementativa, infatti per andare incontro alle esigenze di ogni sviluppatore, IndraWorks offre un’interfaccia molto potente programmabile attraverso script, chiamata “Automation Interface”. Questa interfaccia automatizza azioni che devono essere eseguite in maniera ricorrente durante la fase di ingegnerizzazione e che fino ad oggi andavano svolte manualmente. Per esempio la progettazione del quadro elettrico e la relativa documentazione non devono continuamente essere aggiornati dai vari progettisti. Con IndraWorks è possibile condividere in maniera bidirezionale gli schemi elettrici creati con EPLAN P8 (Round Trip Engineering), aumentando l’efficienza dell’intero processo di sviluppo. 

Economica, precisa, sicura e ad alta efficienza energetica: la tecnologia degli azionamenti e dei controlli di Bosch Rexroth muove macchine e impianti di qualsiasi dimensione. Con la sua esperienza multi tecnologica in diversi ambiti applicativi: Mobile Applications, Machinery Applications e Factory Automation, e con un Service globale, Bosch Rexroth può essere l’interlocutore unico dei propri clienti per idraulica, azionamenti e controlli elettrici, tecnica lineare e di montaggio. Bosch Rexroth è l’unica società ad operare in questi settori con un’offerta integrata in grado di soddisfare simultaneamente molteplici esigenze, dal supporto alla progettazione alla fornitura di componenti di alta qualità. Con sedi in oltre 80 paesi, Bosch Rexroth ha generato nel 2015 un fatturato di circa 5,4 miliardi di euro.

Il Gruppo Bosch è fornitore leader mondiale di tecnologie e servizi. Al 31 dicembre 2015 i circa 375mila collaboratori hanno generato un fatturato di 70 miliardi di euro. I settori di business sono divisi in quattro aree: Tecnica per autoveicoli, Tecnologia industriale, Beni di consumo e Tecnologie costruttive ed energetiche. Il Gruppo comprende l’azienda Robert Bosch GmbH e quasi 440 imprese tra consociate e filiali in circa 60 Paesi, 150 se si includono i partner commerciali e di assistenza. Le attività internazionali di sviluppo, di produzione e di vendita sono alla base della continua crescita. Nel 2015 Bosch ha registrato oltre 5.400 brevetti in tutto il mondo. Grazie ai suoi prodotti e servizi Bosch migliora la qualità della vita, offrendo soluzioni valide e innovative: “Tecnologie per la vita.”

Ulteriori informazioni sono disponibili online all'indirizzo www.bosch.com e www.bosch-press.com

 

Ricerca il comunicato


Contatti

Bosch Rexroth SpA Ufficio Stampa
Strada Statale Padana Superiore 11 41
20063 Cernusco sul Naviglio
marketing@boschrexroth.it




Articoli correlati

03-10-2017
Article

Bosch Rexroth al Mecspe insieme con alcuni distributori ufficiali

Bosch Rexroth da più di un anno ha promosso un processo di potenziamento della propria rete di distributori ufficiali in Italia, che in larga parte sono anche system integrator e filter point, per meglio aderire alle richieste e necessità del proprio mercato, sempre più sofisticato ed evoluto.


02-10-2017
Article

Massime prestazioni - dai sistemi CNC compatti fino ai 250 assi

Per le più recenti versioni della famiglia di sistema CNC IndraMotion MTX, Bosch Rexroth offre un notevole incremento delle prestazioni e ulteriori funzioni software per una maggiore produttività. Sia le soluzioni hardware sia quelle software sono finemente scalabili. Nella versione Advanced di livello più elevato di prestazione grazie a un hardware di controllo multicore, gestisce ora fino a 250 assi in 60 canali NC indipendenti. Le soluzioni di sistema sono già sviluppate per soddisfare i requisiti dell’Industry 4.0 con interfacce aperte al mondo IT, pannelli di comando multitouch e programmi di simulazione attiva.