Una snella affettatrice

Marzo 2015

 

La nuova Slicer di VC999 affetta formaggio e salsicce con precisione al grammo, risparmiando inoltre molto spazio: con la tecnologia di azionamento Rexroth, il quadro elettrico si è infatti ridotto drasticamente.

Talvolta, davvero ogni grammo conta. Ad esempio nello scaffale refrigerato: se il taglio di formaggio o di salsicce, ormai confezionato, pesa più di quanto riportato sulla confezione, il cliente potrà pure rallegrarsi, ma non il produttore, che alla fi ne guadagnerà meno. Ad esempio, per le confezioni da 100 grammi nell’industria alimentare, il legislatore non richiede di raggiungere in ogni singola confezione il peso indicato, ma di attenersi a tale peso minimo sulla media del lotto. Con le sue linee di lavorazione e confezionamento, il costruttore elvetico VC999 fa sì che tutto questo riesca a dovere: “I valori medi dei nostri impianti si aggirano intorno ai 100,05 grammi”, ci spiega il Sales Manager Manfred Achenbach, “il tutto a velocità elevate”. Nel suo ultimo impianto di taglio, la Slicer SL600, l’azienda ha inoltre dovuto rinunciare il più possibile agli ingombranti quadri. Allo scopo, le macchine di Herisau presentano una nuova e brillante concezione: ciascun azionamento porta su di sé la propria elettronica di controllo. Questa soluzione non soltanto riduce gli ingombri nel quadro elettrico, ma agevola anche l’installazione e l’espansione degli impianti, a tutto vantaggio dei costi.

Una soluzione di azionamento intelligente per risparmiare spazio

I servocomandi decentralizzati IndraDrive Mi di Rexroth riducono nettamente gli ingombri per la tecnologia di azionamento delle macchine: l’elettronica di regolazione si trova infatti direttamente su ciascun azionamento, costituendo quindi un’unità compatta. Ed essendo separata dal quadro elettrico, anche le sue stesse dimensioni risultano molto ridotte. Questo tipo d’installazione non solo fa risparmiare spazio, ma nel contempo agevola il montaggio: su un tratto di cavo fi no a 200 metri di lunghezza è infatti possibile collegare in serie fino a 30 IndraDrive Mi. In base a potenza di allacciamento, lunghezza del cavo e opzioni selezionate, è possibile anche un numero molto maggiore di azionamenti in serie: l'installatore dovrà semplicemente installarli sugli IndraDrive Mi adiacenti, mediante un connettore ibrido. Tutto ciò, inoltre, semplifica l’espansione degli impianti: se, ad esempio, occorre applicare contemporaneamente etichette sulle confezioni, basterà semplicemente integrare e innestare il modulo di macchina, nient’altro! Nella Slicer SL600, un cavo ibrido per parte di potenza, comunicazione e safety percorre l’intero impianto. Il cavo, proveniente da un quadro elettrico compatto, viene condotto attraverso i vari regolatori collegati. L’unità di controllo e l’azionamento della testa di taglio sono anch’essi alloggiati in questo punto. I moduli di rete e di alimentazione della famiglia IndraDrive Mi hanno perfino consentito una concezione del tutto priva di quadro elettrico. “Ci occorrono meno cavi, abbiamo risparmiato spazio e abbiamo semplificato l’installazione”, conferma Achenbach. Il nuovo impianto è parsimonioso anche nei consumi energetici: l’energia generata dai processi di frenatura, infatti, non viene dispersa, ma riutilizzata per accelerare gli azionamenti. Tale soluzione migliora l’efficienza energetica e, nel contempo, riduce l’infiltrazione di calore nella produzione, altro aspetto importante, questo, nell’industria alimentare.

Un taglio veloce

Ogni minuto, la Slicer SL600 può tagliare fino a 3200 fette di formaggio o di salsicce. Per ottenere un simile risultato, la tecnologia di automazione ha molto da fare: velocità, brevi tempi di preparazione e un posizionamento preciso al decimale sono infatti i requisiti principali del produttore di alimentari. A tale scopo, i tecnici di VC999 hanno collaborato a stretto contatto con gli application engineer di Bosch Rexroth. “In questo comune progetto di sviluppo, la sfida consisteva nell’abbinare precisione ed elevata dinamica, il tutto al di là dei singoli moduli e collegato in sincronia”, riassume Achenbach.

Un posizionamento preciso

Affinché le confezioni contengano fette precise, il formaggio e le salsicce devono man mano avanzare di fronte alla lama di taglio in modo estremamente preciso. Ciò è particolarmente importante al rifornimento di nuove barre di formaggio e salsicce: durante tale fase, un’apposita cella di pesatura adatta opportunamente il peso della porzione. Alla necessaria dinamica provvede il pacchetto di funzioni FlexProfi le, tramite il quale VC999 programma le camme a disco elettroniche. “Non sono molti i costruttori di azionamenti che uniscono dinamica e modalità operative di tale precisione”, rimarca Achenbach. Questo il vantaggio della soluzione Rexroth: anziché punti di camma statici, il software concatena in appositi profi li svariate equazioni di movimento e condizioni di corrispondenza, caricandole nell’unità di controllo.

Un impiego semplice

Processi numerosi e complessi che, tuttavia, non vengono avvertiti dall’operatore: egli aziona la macchina in modo semplice ed intuitivo, mediante il nuovo terminale di comando IndraControl V con funzione Multitouch. “Un comando semplice è garanzia di buoni risultati”, sottolinea Achenbach. Ed ecco il risultato concreto: migliaia di fette di formaggio e di salsicce tagliate con precisione, risparmiando spazio e con precisione al grammo.

IndraDrive Mi

Con il sistema di azionamento senza quadro elettrico IndraDrive Mi, Rexroth non soltanto offre alle industrie meccaniche e ai loro utenti una soluzione di sistema che eccelle per flessibilità ed efficienza, ma rivoluziona anche la concezione delle confezionatrici, con risultati di prim’ordine:

• Riduzione del volume del quadro elettrico fi no al 90%

• Riduzione della complessità dei cablaggi fi no al 90%

• Riduzione delle perdite di energia nel quadro elettrico fino al 90%

Com'è possibile tutto questo?

La concezione fondamentale di IndraDrive Mi consiste nel riunire elettronica di azionamento e motore in una stessa unità integrale. Il prossimo stadio evolutivo di questa innovativa piattaforma di azionamento, presentato in anteprima alla Fiera interpack 2014, elimina con coerenza i componenti di alimentazione di rete ancora presenti nel quadro elettrico (alimentatori, contattori e componenti EMC).

Il risultato è una rivoluzione dell’evoluzione:

0% di quadro elettrico, 100% di flessibilità.

www.boschrexroth.com/indradrive-mi