Per rispondere alle esigenze di risparmio

Marzo 2015

 

Per la sua avanzatissima serie di sistemi di pompe ad alta pressione per taglio a getto d’acqua, Projet System punta già da tempo sull’idraulica Rexroth. E per una versione ancora più silenziosa e parca nei consumi, è bastato un solo nuovo componente. Che si tratti di metallo, Plexiglas o fibre tessili, l’industria impiega il taglio a getto d’acqua con molti tipi di materiali. L’azienda svedese Projet System si è quindi specializzata in sistemi di pompe ad alta pressione per un’ampia gamma di applicazioni. La serie ProLine, ad esempio, è disponibile in varie versioni per differenti specifi che, adattabili in base ai requisiti. Per le sue pompe, fin dal debutto sul mercato, il costruttore si affida ai componenti del portfolio idraulica Rexroth. “Sempre più clienti dell’azienda chiedevano una versione più parca nei consumi: Projet System ha quindi iniziato ad espandere la serie”, ricorda Bjarne Restedt, Responsabile per l’ambito Application Support di Bosch Rexroth Svezia. La ricerca della soluzione più adatta ha visto competere diversi fornitori. “La nostra idea era di una soluzione con cui raggiungere i nostri obiettivi senza ricorrere ad una concezione integralmente nuova”, spiega Restedt.

La formula magica? “In base al fabbisogno”

Restedt propose quindi agli sviluppatori di Projet System di mantenere l’idraulica con gruppo motore-pompa, ma di comandarla con un regolatore intelligente: Sytronix. Con un grande vantaggio: con questa soluzione personalizzata, il sistema Sytronix regola il regime di rotazione del motore in modo da ottimizzare l’angolo di regolazione della pompa e la portata. La soluzione, quindi, eroga la potenza in base al fabbisogno del momento. A tal fine il sistema calcola l’angolo di inclinazione effettivo in tre modi e un sensore di pressione rileva costantemente la portata necessaria e la pressione all’interno del sistema. In caso di carichi variabili, tale soluzione può ridurre i consumi energetici: test di lungo termine hanno indicato potenzialità di risparmio anche superiori al 50%. Un ulteriore eff etto, non meno importante per il cliente, è la minore rumorosità, consentita dal regime di rotazione più basso. E per tutto ciò è bastato il controllo dell’azionamento, senza alcun altro componente aggiuntivo. Projet System è rimasta convinta da questa soluzione, da cui è nata la nuova serie ProLine Sytronix Eco. “Per migliorare ulteriormente la praticità di erogazione e di comando, Projet System ha sostituito la precedente unità di controllo esterna con l’unità basata sull’azionamento IndraMotion MLD e con il nostro nuovo pannello di comando HMI VR2107”, prosegue Restedt. Il relativo software di controllo è stato programmato su misura, lavorando in collaborazione. Gli utenti hanno molto apprezzato questo pacchetto completo: attualmente Projet System prevede di realizzare 30 impianti all’anno. E non finisce qui: l’azienda ha già in programma di introdurre nuove serie a basso consumo.