I rulli compattatori di Hamm si fidano dei riduttori HYDROTRAC GFT della nuova serie 8000

I rulli compattatori di Hamm si fidano dei riduttori HYDROTRAC GFT della nuova serie 8000
Marginal Column
Content
 

Nei rulli compattatori di Hamm AG i movimenti sono affidati a componenti Rexroth.

La parte anteriore ospita un imponente rullo, detto tamburo, mentre quella posteriore alloggia la cabina dell’operatore, il motore e gli pneumatici; le due sezioni del telaio sono tra loro collegate tramite un giunto articolato oscillante: Grazie a questa configurazione un rullo pesante esercita sul terreno una capacità di compressione fino a 50 tonnellate. Che vengano impiegate per costruire un bacino artificiale in Cile, nella valle del Rio Blanco o una diga sul ghiacciaio del Tiefenbachferner, in Austria, rulli compattatori non si lasciano impressionare da condizioni estreme: fango, polvere, vibrazioni e temperature ambientali da -40 a +50 °C sono fattori estremamente impegnativi per tutti i componenti che equipaggiano la macchina della serie H di Hamm.

Flashback al 2010: tutti i costruttori di macchine edili erano febbrilmente al lavoro. Sia l’Unione Europea, sia gli Stati Uniti avevano infatti dichiarato che nel 2014 avrebbero implementato lo Stage IV/Tier 4 Final per limitare le emissioni nocive. Si trattava di un’autentica sfida, poiché, in molte concezioni di macchina, non era previsto alcuno spazio per i nuovi componenti necessari. Hamm decise quindi non solo di riprogettare da zero il motore, con filtro antiparticolato e sistema di post-trattamento dei fumi, ma di sviluppare una

generazione completamente nuova di rulli compattatori. L’obiettivo era ambizioso: presentare il prototipo all’edizione 2013 di bauma, la fiera per le macchine da costruzione di Monaco di Baviera, fra le più importanti del settore a livello mondiale.

Nessun esperimento

Arrivare in meno di tre anni dalla prima bozza di progetto al prodotto di pre-serie finito è un obiettivo davvero “agonistico”: non vi è, quindi, da meravigliarsi se i progettisti abbiano scelto partner referenziati. Dal 2000 Bosch Rexroth è fornitore di componenti e partner di sistema per i rulli stradali Hamm della serie 3000. Bosch Rexroth ha potuto offrire i riduttori HYDROTRAC GFT della nuova serie 8000 giusto in tempo per inserirli nella nuova serie H. Questa combinazione integrata di riduttore planetario e motore oleodinamico offre un vantaggio decisivo: un incremento del livello di pressione fino al valore massimo di 500 bar, una caratteristica ideale per l’azionamento del tamburo vibrante delle nuove macchine Hamm.

“Gli elementi chiave di un rullo compattatore sono la trasmissione e il l tamburo vibrante”, ci spiega Reiner Bartsch, Product Manager di Hamm AG. “I nostri clienti nel settore del movimento terra, oltre a massima affidabilità e capacità di compressione, desiderano coppia a piene mani in tutte le condizioni di marcia.” La potenza conta, quindi, in quanto i rulli stradali devono abbinare massima capacità di compressione con quella di muoversì con agilità in campo aperto e di superare pendenze ripide. Thomas Bletscher, Project Manager di Hamm e responsabile per la serie H specifica al riguardo: “Nelle aree di discarica, ad esempio, occorre superare pendenze fino al 60%, per cui vi è bisogno di grande potenza.” Per adempiere a tutti questi requisiti, la trasmissione idrostatica offre un contributo decisivo.

Il riduttore planetario per applicazioni mobili

Date le gravose condizioni d’impiego dei rulli compattatori, Hamm punta su concezioni robuste e durature. Altri importanti criteri per la trasmissione idrostatica sono la compattezza strutturale, un’ampia gamma di rapporti e coppie di trasmissione e la semplicità di configurazione. Nei GFT serie 8000, in base alla configurazione, la coppia viene convertita da riduttori planetari a due o a tre stadi. Per i rulli più leggeri, Hamm punta sui GFT 8130 con riduttore planetario a due stadi, per quelli pesanti sui GFT 8140 a tre stadi. La serie 8000 di GFT consente per la prima volta di integrare i motori oleodinamici Rexroth A6VE della serie 71, per incrementare ulteriormente la densità di potenza dell’intera unità di trasmissione. Tale incremento è consentito dalla maggiore cilindrata della A6VE/71, che consente una coppia superiore di circa il 10% rispetto alla serie precedente e una potenza proporzionalmente maggiore, a tutto vantaggio delle prestazioni di traslazione.

I rulli compattatori della categoria di peso fra le 11 e le 16 tonnellate adottano componenti Rexroth sia per la traslazione sia per l’azionamento del rullo. La massa oscillante che genera la vibrazione è anch’essa azionata idrostaticamente con l’utilizzo di un motore a corpo inclinato A2FM. La pressione per l’idraulica viene erogata da una pompa a cilindrata variabile Rexroth A4VG, azionata da un ecologico motore Diesel a quattro cilindri con modernissima tecnologia di combustione, post-trattamento dei gas di scarico e filtro antiparticolato. Grazie ad un’intelligente circolazione dell’aria, il motore Diesel è conforme allo Stage IIIB/Tier 4 Interim dell’Unione Europea, anche a temperature ambiente fino a 50 °C.

Massima trazione senza slittamenti

Vi sono requisiti specifici per il tamburo vibrante che, oltre al peso proprio del rullo, esercita un ulteriore forza sul fondo grazie alla rotazione di un apposita massa oscillante. Poiché l’unità del il motoriduttore è alloggiata direttamente nel rullo, i componenti sono direttamente sottoposti alla vibrazione: pertanto, in collaborazione con Bosch Rexroth, Hamm ha progettato con l’opportuna robustezza alloggiamenti e supporti. Il motore a cilindrata variabile A6VE a corpo inclinato è dotato di regolazione elettrico-proporzionale e, grazie all’ampio range di regolazione, risponde alla richiesta necessaria in termini di regimi di rotazione e di coppia. Il motore è gestito da Hammtronic, il management system della macchina, che offre una trazione e un controllo anti-slittamento completamente automatico. L’azionamento del dispositivo di vibrazione,

può essere impostato fra 20 e 40 hertz, semplicemente premendo un tasto di controllo. Di norma, per lo sbilanciamento della rotazione sono programmate due ampiezze diverse: l’operatore può così scegliere il settaggio più idoneo al fondo da trattare.

Sulla via del successo

A più di due anni dal lancio della serie, il Product Manager Reiner Bartsch attesta la massima qualità della serie H e dei suoi componenti:

“Macchine con 4.000 - 5.000 ore d’esercizio funzionano senza nessun problema, anche nell’impegnativo settore del noleggio.”

E la voce si sparge: la serie H è ormai un modello di successo del costruttore bavarese di macchine edili di Tirschenreuth.

Motoriduttori con GFT della serie 8000

I motoriduttori con GFT della serie 8000 sono particolarmente adatti per veicoli gommati o cingolati, come ad esempio spazzatrici stradali, macchine irroratrici e veicoli per trasporti eccezionali.

 

Massima trazione senza slittamenti

Vi sono requisiti specifici per il tamburo vibrante che, oltre al peso proprio del rullo, esercita un ulteriore forza sul fondo grazie alla rotazione di un apposita massa oscillante. Poiché l’unità del il motoriduttore è alloggiata direttamente nel rullo, i componenti sono direttamente sottoposti alla vibrazione: pertanto, in collaborazione con Bosch Rexroth, Hamm ha progettato con l’opportuna robustezza alloggiamenti e supporti. Il motore a cilindrata variabile A6VE a corpo inclinato è dotato di regolazione elettrico-proporzionale e, grazie all’ampio range di regolazione, risponde alla richiesta necessaria in termini di regimi di rotazione e di coppia. Il motore è gestito da Hammtronic, il management system della macchina, che offre una trazione e un controllo anti-slittamento completamente automatico. L’azionamento del dispositivo di vibrazione, può essere impostato fra 20 e 40 hertz, semplicemente premendo un tasto di controllo. Di norma, per lo sbilanciamento della rotazione sono programmate due ampiezze diverse: l’operatore può così scegliere il settaggio più idoneo al fondo da trattare.

Sulla via del successo

A più di due anni dal lancio della serie, il Product Manager Reiner Bartsch attesta la massima qualità della serie H e dei suoi componenti: “Macchine con 4.000 - 5.000 ore d’esercizio funzionano senza nessun problema, anche nell’impegnativo settore del noleggio.” E la voce si sparge: la serie H è ormai un modello di successo del costruttore bavarese di macchine edili di Tirschenreuth.