Un abito su misura

Per le sue macchine CNC su misura per la lavorazione del legno, Masterwood si affida a componenti di precisione Rexroth.

 

Il nuovo centro di lavoro CNC per legno “Project” con azionamenti IndraDrive C. Foto: Masterwood S.p.A.

Massima precisione e tempi ciclo ottimizzati: questi gli obiettivi di Masterwood per le sue macchine per la lavorazione del legno. Le caratteristiche delle macchine e l'interazione del controllo NC con gli azionamenti Rexroth, tramite connessione Ethernet, creano presupposti ottimali allo scopo. Altro fattore decisivo è la sicurezza delle macchine, afferma Roberto Muccini, Communication Manager di Masterwood: “Ulteriori aspetti da non sottovalutare e sui quali ci siamo concentrati sono la qualità e la sicurezza sul lavoro. E quanto a sicurezza, la nostra consolidata esperienza ci ha reso il fornitore leader.” Un quadro ideale per l'opzione “Safety on Board” degli azionamenti Rexroth IndraDrive C.

Il progetto? Modulare

Per i nuovi centri di lavoro CNC a tre o cinque assi della serie “Project”, ci si è attenuti strettamente ai requisiti richiesti. La loro principale caratteristica è la struttura modulare: ogni macchina standard è infatti riequipaggiabile con un totale di otto moduli supplementari, per adattarla al meglio alle esigenze dei clienti e in caso di nuovi requisiti, perfino nell'ambiente d'esercizio del cliente finale. Roberto Muccini prosegue: “Ai nostri clienti vogliamo e dobbiamo offrire prodotti su misura. La sfida consiste nel bilanciare questa visione con gli aspetti legati ai costi. Offrendo ad ogni cliente un “abito su misura” economicamente ragionevole.”

In movimento senza manutenzione

Già lo stabile telaio in acciaio e le rotaie dei centri di lavoro sono stati accuratamente strutturati con una moderna simulazione FEM. I tre assi principali, con la loro concezione a tubi in acciaio, convincono per il peso ridotto e la ridotta inerzia di massa. L'asse X, disponibile in versione a braccio oscillante o a ponte, viene mosso da un azionamento a ingranaggi. Ai movimenti degli assi Y e Z provvedono apposite unità viti a sfere, con sistema di precarico integrato: in questo modo, i giochi delle frizioni sono azzerati. Gli assi vengono azionati da servomotori sincronizzati, senza manutenzione e dalla massima precisione. Tutti i movimenti avvengono su guide lineari con pattini di guida e doppia guarnizione antipolvere.

Più comunicazione, meno fermi macchine

Fin dal 2009, Masterwood adotta esclusivamente il sistema multiprotocollo a servocomandi compatti su base Ethernet IndraDrive C Rexroth, che assicura la massima connettività ai minimi costi di engineering. Roberto Muccini così riassume: “Nel nostro settore, ridurre i tempi di handling è assolutamente decisivo. Integrando componenti Rexroth otteniamo la massima efficienza, potendo così offrire macchine di qualità, veloci e sicure.”