Qualità su ricetta

Marginal Column

I gruppi di tranciatura, preposti al taglio dei sacchetti dopo la saldatura, operano con pneumatica e unità di comando Rexroth.

IndraDrive Mi riduce i costi di cablaggio e di installazione.

Tavolo di accumulo in profilati di alluminio.

Nel settore medicale, occorrono controlli precisi. Fin dalla fase di produzione. Con questo obiettivo, il costruttore americano CMD sfrutta l’intelligente tecnologia Rexroth.

 

Dal semplice sacco per spazzatura con spago di chiusura ai sacchetti per le confezioni dell’industria alimentare fino a quelli speciali per un trasporto sterile e sicuro di articoli medicali e farmaceutici, in CMD tutto ruota attorno ai sacchetti: l’azienda, con sede ad Appleton, negli Stati Uniti, costruisce e commercializza da oltre trent’anni le macchine necessarie per produrli. La realizzazione dei sacchetti per il settore medicale è affidata al PDI Medical Combination Pouch System (Sistema PDI combinato per sacchetti in ambito medicale): la macchina salda fogli in plastica a temperatura predefinita, esercitando una pressione ben precisa e con tempi di pausa armonizzati.

La corsa varia fra 3 e 150 millimetri e la macchina è in grado di eseguire circa 200 saldature al minuto. Oltre ad una tecnologia raffinata, il sistema deve assicurare un preciso controllo di processo, per adempiere alle severe condizioni legislative del settore farmaceutico.

Un controllo preciso… in assoluta semplicità

Nella realizzazione di prodotti medicali, infatti, una documentazione dettagliata di tutte le fasi produttive è all’ordine del giorno. Al contempo, sia i fornitori, sia CMD devono offrire ai clienti vantaggi convincenti, al fine di distinguersi dalla concorrenza. Per garantire a livello generale la massima qualità nella produzione di grande serie, contano ad esempio il monitoraggio di processo in tempo reale e la flessibilità nel controllo e nella gestione di tutti i parametri decisivi per la saldatura, come temperatura, pressione e tempo di interruzione pressione.

Per la nuova generazione del PDI Medical Combination Pouch System occorreva quindi un sistema di controllo fuori dal comune, che potesse analizzare in tempo reale i dati di processo, creando per ogni processo di saldatura una “ricetta” specifica. Una programmazione “su ricetta” come questa consente un controllo preciso quando occorre ripreparare la macchina per nuovi requisiti. Per l’impegnativo progetto, sulla base di consolidate esperienze, il partner commerciale CMA/Floydyne/Hydradyne ha offerto a CMD il know-how specialistico e il supporto tecnico necessari nella scelta delle unità di controllo, dei motori e degli azionamenti Rexroth.

Ad esempio, i servocomandi decentralizzati IndraDrive Mi riducono enormemente la complessità dei cablaggi, in quanto un solo cavo collega in uno stesso tratto tutti gli azionamenti integrati; con le altrettanto compatte unità di azionamento KCU Rexroth, CMD sfrutta una struttura semplice ed intuitiva per l’armadio di comando. Alla perfetta sincronizzazione dei singoli workflow, ad esempio il taglio e la saldatura dei sacchetti, provvede il sistema Motion Logic IndraMotion MLC con FlexProfile, che contribuisce alla flessibilità adattando dinamicamente tutte le fasi di lavorazione in caso di modifiche. Rexroth ha inoltre fornito la pneumatica per le barre refrigeranti, nonché pattini e guide con rotaia profilata per i processi di taglio e saldatura.

Reagire con flessibilità, produrre con efficienza

Con Rexroth HMI IndraControl VEP 40, l’operatore di macchina ha tutto sotto controllo: tutti i parametri possono essere monitorati con precisione e modificati rapidamente tramite touchscreen. Se, ad esempio, il tempo di interruzione pressione è troppo breve, anche soltanto per una frazione di secondo, ciò si ripercuote sulla qualità di saldatura. Poiché il software Rexroth analizza in tempo reale i dati delle ricette, l’operatore può contrassegnare le saldature di cattiva qualità e correggere immediatamente i valori per la prossima fase operativa, riducendo così lo spreco di materiale. “Per i nostri clienti, questo può fare la differenza fra un po’ di sacchetti e un autocarro carico di scarti”, afferma Scott Fuller, Responsabile dell’ambito Intermittent Motion Product Line di CMD. Il software, inoltre, consente tempi di ripreparazione brevi: anziché sostituire componenti meccanici, l’operatore esegue le necessarie modifiche in modo semplice e rapido sull’apparecchio di comando manuale.

Con questa precisa interazione fra tutti i componenti, il PDI Medical Combination Pouch System risponde appieno alle esigenze e alle aspettative di CMD. “La macchina offre davvero tutto: precisione, elevata produttività e la possibilità di eseguire adattamenti immediati, grazie all’elaborazione dati in tempo reale”, riassume Scott Fuller. “Siamo così in grado di offrire una vera macchina ad alte prestazioni, il tutto ad un prezzo concorrenziale.”