Marginal Column

Due volte meglio

La nuova generazione di macchine per iniezione-soffiaggio Uniloy Milacron diventa, grazie alla tecnologia Rexroth, ancora più sicura ed efficiente.

 

La macchina per estrusione-soffiaggio Uniloy Milacron soddisfa l'attuale norma di sicurezza e fa risparmiare energia con Sytronix.

Come possono diventare le nostre macchine più sicure e più efficienti dal punto di vista energetico? Questa è la domanda che si è posta Uniloy Milacron, costruttore di macchine per iniezione-soffiaggio per materie plastiche. L’azienda di Magenta, nell’hinterland milanese, ha sviluppato una nuova serie di macchine per estrusione-soffiaggio con due dispositivi di chiusura e testa di accumulo mobile. Due modelli di questa serie vengono già impiegati in produzione: uno per componenti di grandi dimensioni destinati all’industria automotive e l’altro per banchi tipo scuola. Uniloy Milacron considera Rexroth, già da lungo tempo, un partner competente per i componenti idraulici e le soluzioni di sistema e, per quanto riguarda la nuova macchina, fa nuovamente affidamento sull’esperienza del partner.

Sicurezza secondo i più moderni standard

Dal 2009, è in vigore una norma di sicurezza europea, lche stabilisce severi requisiti minimi per le macchine semiautomatiche. Per rispondere a tali richieste, nella fase di sviluppo del sistema idraulico, gli ingegneri Rexroth hanno fatto ricorso ad un software SISTEMA. Questo programma valuta i componenti di un controllo macchina, utilizzati ai fini della sicurezza, in conformità alla norma europea e include anche principi relativi alla teoria della probabilità.

Al fine di aumentare la sicurezza d’esercizio, la macchina è attualmente equipaggiata con un elemento logico ridondante con Position Monitoring induttivo. L’operatore lavora con minor rischio, poiché le piastre di chiusura non sono più origine di pericolo: un dispositivo idraulico arresta automaticamente i cilindri quando l’operatore apre la porta di protezione. In questo modo il nuovo tipo di macchina di Uniloy Milacron soddisfa la norma europea performance level required “e” in category 4.

Lentamente e silenziosamente

Soddisfare la norma era un obiettivo, però era necessario che la macchina fosse concepita nell’ottica del risparmio energetico. Anche in tal senso gli ingegneri hanno offerto una soluzione: il Sytronix DFEn 5000, sviluppato da Rexroth, un sistema di controllo di portata e pressione a velocità variabile in circuito in anello chiuso. Il servocomando intelligente del Sytronix DFEn regola la velocità di rotazione del motore elettrico e, quindi, la potenza assorbita secondo necessità. In questo modo si risparmia energia elettrica; soprattutto se il ciclo della macchina lavora con una portata variabile e, a maggior ragione, quanto è più elevato l’esercizio a carico parziale.

A causa della minore energia assorbita, anche il fluido idraulico non si surriscalda in modo eccessivo: il gruppo deve essere raffreddato in modo meno intensivo. La nuova macchina per estrusione-soffiaggio Uniloy necessita quindi, rispetto al modello precedente, del 20% in meno di energia e del 25% in meno di potenza di raffreddamento. Inoltre, il funzionamento della macchina avviene in modo molto più silenzioso. L’azienda deve quindi anche mettere in atto un minor numero di misure antirumore secondarie. In tal modo l’azionamento fornisce il suo contributo per la sicurezza sul lavoro.

 

Estrusione-soffiaggio

Ci si imbatte ogni giorno in oggetti che hanno ottenuto la loro forma mediante il processo di estrusione-soffiaggio. Infatti, bottiglie di plastica, taniche, ma anche spoiler per auto e giocattoli, come macchinine per bambini o bambole (in senso astratto quindi corpi vuoti in plastica) vengono formati mediante soffiaggio. A tale scopo viene estruso verticalmente un tubo flessibile in plastica caldissima e malleabile, detto parison. Questo tubo flessibile viene racchiuso all’interno di uno stampo e soffiato mediante aria compressa. La plastica viene compressa contro la parete dello stampo, si raffredda immediatamente ed acquisisce così il suo aspetto di bottiglia o di giocattolo