Marginal Column

Sopra testa sotto terra

La trivella Redbore 30 può arrivare a vene di minerale difficili da raggiungere, il suo azionamento oleodinamico senza riduttore la rende compatta, leggera ed estremamente robusta.

 

Per scavare direttamente nella volta: la trivella Redbore 30.

La trivella si apre lentamente la strada, penetrando sempre più profondamente nella roccia, fra stridii e scricchiolii. La Redbore 30 ha un compito preciso: individuare vene di minerale che potrebbero altrimenti essere sfruttate solo con costosi accorgimenti supplementari. E’ speciale perché lavora in sopra testa e penetra all’insù nella roccia. E’ la prima, costruita da J.S. Redpath, con un azionamento senza riduttore e specificamente per questo impiego. Questa soluzione riduce i costi per la società mineraria, che non deve necessariamente aprire un cunicolo al di sopra del giacimento. Il motore Hagglunds CA 140 120 ha spianato la strada per la trivellazione in verticale ascendente. Il motore è estremamente compatto e ha permesso l’installazione in spazi molto limitati, con l’albero rivolto verso l’alto.

Gli ingegneri di J.S. Redpath, società canadese con sede a Ontario avevano una lunga lista di specifiche tecniche e vincoli per questa nuova macchina. La soluzione doveva abbinare compattezza, robustezza con eccezionali prestazioni e la possibilità di lavorare in sopra testa. Da qui la scelta dei componenti e quindi del motore Hagglunds, che la Redpath aveva usato con soddisfazione in passato. “Il motore Hagglunds eroga coppie elevate a basso numero di giri ed è la Cadillac dei motori idraulici sul mercato, non esiste niente di meglio!” sottolinea Rick Pearson, responsabile di produzione alla Redpath.

Richiesta di compattezza

La compattezza è stata la caratteristica determinante nella scelta per la Redbore 30. Il motore non richiede troppo spazio poiché non necessita di riduttori, frizioni e giunti, che occupano molto spazio. In più è robusto e non risente dei picchi di coppia e degli stress meccanici tipici di quest’applicazione. “Il motore Hagglunds trasforma la RedBore 30 da una normale utensile da miniera in un’efficiente macchina di produzione”, afferma Pearson. L’albero passante ha i suoi vantaggi. Permette infatti di raffreddare, con aria o acqua, sia la testa della trivella sia la “broccia”, l’utensile di trivellazione impiegato per allargare il foro. Questo permette di mantenere la testa di trivellazione alla giusta temperatura mentre la Redbore 30 si apre la strada senza rallentamenti attraverso la roccia sfruttando la velocità variabile e la coppia elevata, opportunamente limitata, dell’azionamento idraulico.