Per una stampa a regola d’arte

Safe and flexible printing
Marginal Column

SOMA Engineering

SOMA Engineering realizza dai primi anni '90 macchine da stampa e per converting di alta qualità. La macchine da stampa flessografica a tamburo centrale SOMA, disponibili in tre serie, stampano materiali d’imballaggio flessibili, quali ad esempio fogli in plastica o carta, in vari spessori di materiale. Da otto a dieci gruppi di stampa sono disposti in cerchio attorno al tamburo centrale, il cui diametro supera i tre metri.

Content

Luglio 2016

 

Per le sue macchine da stampa flessografica a tamburo centrale, il costruttore di macchine ceco SOMA Engineering si affida alla tecnica di sicurezza Rexroth.

In numerosi settori, si guarda con sempre maggiore attenzione ai tempi di ripreparazione: ad esempio, nell’ambito tipografico, dove tale aspetto cresce d’importanza a causa del calo delle tirature e, quindi, della maggiore frequenza dei cambi ordini. A tale riguardo, i costruttori di macchine da stampa possono supportare al meglio i loro clienti trasferendo nel software di macchina le funzioni di processo e di sicurezza e riducendo i costi di engineering mediante funzioni tecnologiche preprogrammate e tecnica di sicurezza modulare. Per tali ragioni, SOMA Engineering, costruttore ceco di macchine da stampa flessografica a tamburo centrale, adotta la soluzione di automazione IndraMotion Rexroth nelle sue macchine di ultima generazione. Tale soluzione comprende un sistema Motion Logic con numerose funzioni tecnologiche preprogrammate tipiche del settore stampa: ad esempio, una regolazione del tensionamento, la regolazione registri e una tecnologia a servocomandi intelligenti. Per ottenere una ripreparazione sicura, i progettisti cechi hanno abbinato un controllo di sicurezza centralizzato a funzioni di sicurezza decentralizzate, integrate negli azionamenti. Sorvegliando la sicurezza senza passare per l’unità di controllo, le funzioni di sicurezza decentralizzate Rexroth possono reagire rapidamente in caso di errore. Ciò è particolarmente importante per SOMA Engineering: l’azienda, infatti, adotta azionamenti diretti ad elevata dinamica, per il tamburo centrale e per altre funzioni.

Accesso vietato!

Quando la macchina si trova in modalità Stampa, il relativo vano di lavoro è chiuso. Il controllo di sicurezza SafeLogic compact sorveglia i contatti delle porte, impedendo gli accessi non autorizzati all’area di stampa mediante la funzione Safe Door Locking (SDL). A macchina ferma, apposite funzioni di sicurezza proteggono ulteriormente gli operatori durante i loro interventi di allestimento, pulizia o ripreparazione a bordo macchina, o laddove occorra eliminare un guasto. Per una rapida ripreparazione, SOMA punta sulla tecnologia sleeve: il personale di servizio può sostituire le sleeve senza rischi a macchina in funzione, nonostante l’azionamento si trovi ancora in fase di regolazione. Grazie alla soluzione Rexroth, infatti, non occorre disalimentare la macchina: gli azionamenti preposti sono raggruppati in un’apposita zona di sicurezza, le cui funzioni di sicurezza vengono attivate con un apposito comando software. Ad esempio, per la sostituzione delle sleeve, SOMA Engineering utilizza la funzione di sicurezza Safe Operating Stop (SOS), che verifica se il motore mantenga esattamente la posizione prevista.

Costi di engineering ridotti

L’ambiente di programmazione unificato IndraWorks e l’abbinamento fra il controllo di sicurezza e le funzioni di sicurezza certificate ed integrate negli azionamenti IndraDrive riducono sensibilmente i costi di engineering: la soluzione di controllo modulare, infatti, si inserisce al meglio nelle soluzioni di automazione più diverse, crescendo di pari passo con i segnali delle unità periferiche. Il Safety Wizard guida l’utente nell’impostazione dei parametri di azionamento sicuri, garantisce che tutte le necessarie funzioni di sicurezza vengano configurate e parametrizzate e crea un apposito rapporto di collaudo.

Configurazione agevole

Con SafeLogic Designer, gli utenti possono configurare e programmare il SafeLogic compact e metterlo in esercizio. Il programma collega graficamente gli ingressi e le uscite configurati con elementi della completa biblioteca di moduli. In modalità Simulazione è possibile stabilire rapidamente se tutto proceda senza intoppi. Vi è, poi, un’altra particolarità: i controlli di sicurezza Rexroth operano in modo non reattivo. I costruttori di macchine possono perciò adattare il programma di macchina e i processi alle esigenze del cliente, senza dover modificare il programma di safety del controllo di sicurezza, né verificarlo ex novo.