Marginal Column

La produzione integrata

Content

Luglio 2016

 

L’Industry 4.0 si estende sull’intera catena del valore aggiunto: dall’ordinazione alla fornitura di componenti alla produzione vera e propria, fino alla consegna al cliente e ai servizi di assistenza post-vendita.

Persone, macchine e sistemi informatici si scambiano automaticamente informazioni sulla realizzazione dei prodotti.

Per ottenere tutto questo, i requisiti basilari sono intelligenza decentralizzata e standard aperti, per la programmazione e lo scambio di dati. Occorre, inoltre, garantire un’adeguata protezione dei mezzi di produzione e delle reti informatiche aziendali, sia da possibili attacchi, sia da perturbazioni ambientali. Ciò richiede non solo di proteggere i dati sensibili, ma anche di impedire eventuali malfunzionamenti, volontari o involontari che siano. Così, in una produzione integrata, le aziende potranno realizzare i loro prodotti in modo più efficiente, flessibile e rispettoso delle risorse, assicurandosi una concorrenzialità di lungo termine.

La produzione integrata
 
 

Tramite Internet, i clienti potranno creare i prodotti desiderati dal PC o dallo smartphone, per poi ordinarli su canali elettronici. D’ora in poi, i software aziendali utilizzeranno i dati per avviare tutte le fasi necessarie alla produzione.


Costruttori e fornitori costituiranno una rete di valore aggiunto, dove i sistemi informatici si scambieranno in tempo reale tutte le informazioni necessarie alla realizzazione di un prodotto.


 

Le reti informatiche aziendali riceveranno gli ordini ed avvieranno le

opportune fasi produttive, presso i fornitori e a livello interno.


Ciascun pezzo in lavorazione, tramite un apposito tag RFID, avrà un’identità virtuale univoca; la produzione ne otterrà tutte le informazioni necessarie per realizzarlo e, su tali basi, avvierà il processo.


 

Grazie all’identità virtuale, tutte le macchine sapranno quali fasi operative saranno necessarie: dalla macchina utensile fino al montaggio finale, esse si scambieranno informazioni, coordinandosi autonomamente, per produrre in modo flessibile lotti di piccole dimensioni, fino alla dimensione lotto 1. Ad inizio lavorazione, tramite il tag RFID riportato sul pezzo, le macchine leggeranno le relative informazioni e potranno documentarle.


sistemi di comunicazione consentiranno maggiore trasparenza nella produzione, rilevando in tempo reale tutte le opportune informazioni di produzione, elaborandole per migliorare costantemente qualità e processi. In tale modo, tutte le parti in causa nello stabilimento disporranno costantemente dei dati loro necessari.


 

Dal montaggio fino all’ultimazione dei prodotti, postazioni intelligenti con funzioni di assistenza digitali supporteranno i collaboratori con istruzioni operative personalizzate e suggerimenti ad hoc.


Tramite Internet, i clienti potranno creare i prodotti desiderati dal PC o dallo smartphone, per poi ordinarli su canali elettronici. D’ora in poi, i software aziendali utilizzeranno i dati per avviare tutte le fasi necessarie alla produzione.


 

Tutti i dati logistici e di produzione necessari integreranno il quadro virtuale del componente, restando disponibili anche dopo la consegna, per consentire interventi di assistenza.


Un flusso d’informazioni oltre i confini aziendali: tutte le parti in causa sapranno quando e quali informazioni occorreranno per quale fase produttiva e le forniranno in modo mirato.


 

Il cliente otterrà il prodotto desiderato che, grazie alla sua intelligenza decentralizzata, sarà liberamente integrabile e si potrà incorporare agevolmente negli ambienti di produzione.