Marginal Column

L'ascoperta del silenzio

Il rumore danneggia l’uomo e la natura. Per lungo tempo, tuttavia, il rumore fu considerato come un fenomeno collaterale inevitabile del progresso. Non in Bosch Rexroth. L’azienda investì già da subito nello sviluppo di tecnologie a basso livello di rumorosità, contribuendo sino ad oggi alla creazione di un ambiente più silenzioso.

 

Così nel 1972 la ditta Rexroth si accingeva a ridurre il rumore sin dalla sua origine: dipendenti con un dispositivo di misurazione del livello di pressione acustica (a sinistra), camera anecoica (a destra).

Il rumore nella “Höllenhammer”, la fucina acquistata dalla famiglia Rexroth nel 1795, deve essere stato assordante: i magli azionati ad acqua colpivano a tutta forza e ritmicamente i pezzi grezzi da fucinare. Questo esempio degli esordi dell’azienda derivò da un periodo durante il quale tutto procedette in maniera ancora relativamente silenziosa. Con l’industrializzazione il livello di rumorosità aumentò ulteriormente: da quel momento, anche presso Rexroth, la cadenza delle macchine, lo sferragliare e il sibilare della ferrovia e le sirene delle fabbriche dominarono tra i rumori di fondo quotidiani. Robert Koch metteva in guardia, già all’inizio del XX secolo, dalle conseguenze che poteva avere sulla salute l’esposizione continua al frastuono. “Un giorno, l’uomo dovrà lottare contro il rumore come ha fatto contro il colera e la peste.”

Alla fine il rumore diventò sinonimo di forza, potenza e progresso e fu pertanto messo in conto. Solamente nel 1974 fu emanata la “Bundes-Immissionsschutzgesetz” (legge federale tedesca sulla tutela contro le immissioni), con lo scopo di arginare il crescente inquinamento causato dal rumore a danno di persone e ambiente. In Rexroth l’argomento era oggetto di discussione già nel 1971, l’azienda aveva presentato la sua “pompa silenziosa”, una pompa a palette a cilindrata variabile caratterizzata da un basso livello di rumorosità. Da allora molto impegno è stato profuso e molto denaro investito in speciali sale di prova acustica e laboratori per lo studio del rumore e lo sviluppo di nuovi prodotti.

Verso la metà degli anni ’70 furono introdotte sul mercato pompe a pistoni assiali e gruppi idraulici a bassa emissione acustica. Con plenum insonorizzanti per gruppi di pompaggio, costruzione di involucri a basso livello di rumorosità e portapattini per unità ad asse inclinato gli sviluppatori hanno fatto ulteriori progressi. È diventato tutto sempre più silenzioso: sul posto di lavoro, per la strada e persino sui palcoscenici dei teatri: grazie ai suoi prodotti, Rexroth ha dato sinora il suo contributo alla creazione di un ambiente più silenzioso in molti settori.

Un merito per il quale l’azienda è stata nuovamente premiata di recente, per ben due volte: nel 2011 ha ricevuto il prestigioso PREMIO INDUSTRIALE per la pompa ad ingranaggi esterni SILENCE PLUS. Il livello sonoro risulta essere mediamente 15 decibel inferiore alle pompe convenzionali. Grazie al suo profondo e gradevole suono ha convinto anche la giuria del John Connel Awards, la quale, nello stesso anno, ha insignito l’innovativo prodotto del “Noise Oscar”.