Marginal Column

Ulrich Vohskämper, Responsabile Settore Tecniche di Fucinatura, SMS Meer GmbH

“Chi non punta a produrre con maggiore efficienza si autoescluderà dal mercato.”

 

“L'efficienza energetica e le emissioni di CO2 sono destinati a diventare gli aspetti fondamentali. Posso supporre che, in futuro, ogni macchina verrà provvista di un'indicazione di efficienza, come si usa da tempo ad esempio per i frigoriferi. Tale sviluppo contribuirà a servire i mercati in crescita: in prospettiva, chi produrrà con maggiore efficienza energetica incontrerà maggior favore. È una sfida che l'industria meccanica deve affrontare. La motivazione a tutto ciò, peraltro, viene anche da iniziative autonome e dai vari “Green Player”, ad esempio fra i costruttori di auto: tali aziende si rivolgono a noi con idee già chiare sui consumi delle macchine da impiegare, dovendo oltretutto affrontare anche l'aspetto marketing.

Ci troviamo in una fase di transizione

Non tutti i clienti sono ancora consapevoli di questo; eppure, ottenere un maggiore output con meno risorse dovrebbe essere un obiettivo ovvio per tutti. Attualmente ci troviamo in una fase di transizione, dove i clienti possono ancora scegliere fra soluzioni più economiche, ma energeticamente dispendiose, e più costose, ma più efficienti; in futuro, resterà solo la soluzione di maggiore efficienza.

Perciò, secondo me, la questione se macchine più efficienti debbano costare di più non si pone: chi non punta a produrre con maggiore efficienza si autoescluderà dal mercato. All'inizio, certo, si guarda sempre al prezzo; tuttavia, gettate le fondamenta, la macchina successiva si potrà già ottimizzare, con maggiore indipendenza dai costi. Dopotutto, di norma, la tecnologia non nasce da un singolo grande slancio, ma da uno sviluppo costante.

Guardare all'intero sistema

Ai nostri clienti chiediamo molto concretamente quali settori possiamo ottimizzare sotto il profilo energetico. L'obiettivo deve essere creare prodotti finali con un'impiantistica integralmente nuova. E nel collaborare a tale scopo, occorre guardare all'intero sistema. Bosch Rexroth è per noi il partner globale più adatto, che conosce a fondo le macchine e le considera nel loro insieme. Soltanto questo approccio consente decisivi progressi di engineering.”

Foto: SMS Meer GmbH

 

Pressa ad estrusione a caricamento frontale 32/35-MN

Gli azionamenti pompe sono dotati di avviatori Soft Start ed operano in modalità start/stop.

Velocità di estrusione: < 7 mm/s

Risparmio energetico annuo: fino al 25%

(50.000 kWh per azionamento)

SMS Meer GmbH:

SMS Group, con i suoi circa 3.500 collaboratori, è specializzata in impianti di lavorazione dei metalli: dalle acciaierie agli impianti di produzione tubi, fino ai laminatoi e alle tecniche di lavorazione a caldo e di fucinatura.