Maggiori performance per le macchine operatrici mobili

Performance for mobile working machines
Marginal Column
Content

Novembre 2016

 

Parsimoniose e silenziose, a parità di potenza: così saranno le trasmissioni di marcia e gli azionamenti di lavoro del futuro. In tale ottica, l’offerta Rexroth per le macchine operatrici mobili prevede un sistema di componenti completo e di grande efficienza: dalle applicazioni agricole a quelle edili, dal terminal container al settore municipale.

Da fornitore di soluzioni e partner di sistema per gli OEM, Bosch promuove attivamente l’espansione dell’elettronica nell’idraulica delle macchine operatrici mobili. A tale scopo, i vantaggi a livello fi sico dell’idraulica vengono abbinati alla flessibilità dei regolatori su base software. Ciò consente, inoltre, l’accumulo dell’energia e la relativa erogazione in base al fabbisogno. Così si esprime al riguardo Bertram Hoff mann, Membro del Consiglio d’Amministrazione Bosch Rexroth responsabile per la Business Unit Mobile Applications: “Già oggi, la nostra idraulica di lavoro e di trasmissione contribuisce a ridurre sensibilmente i consumi di gasolio e, quindi, anche le emissioni di scarico delle macchine operatrici mobili. A tale scopo, per noi è decisivo mantenere i consueti livelli prestazionali e l’agilità dell’idraulica, o perfi no aumentarli, se il Cliente lo desidera”. Oltre a componenti tipici di queste applicazioni, Bosch Rexroth sviluppa soluzioni ottimizzate sui requisiti regionali, in base al principio “Design to Region”. Un esempio è l’EDIS (Energy Demand-oriented Implement System, sistema di implementazione orientato in base al fabbisogno di energia). Orientato sul segmento delle caricatrici gommate di media potenza del mercato cinese, tale sistema migliora sensibilmente l’effi cienza energetica, riducendo inoltre i consumi di gasolio fino al 10%, grazie ad una pompa a cilindrata variabile, puramente idraulica o a regolazione elettrica.

Con i motori oleodinamici su qualsiasi terreno

Unitamente a motori oleodinamici ad alta efficienza e al relativo software, Bosch Rexroth off re soluzioni complete, che riducono consumi ed emissioni di scarico, migliorando nel contempo il comfort di marcia. Il software per trasmissioni di marcia DRC, concepito nel rispetto delle normative, consente ad esempio un controllo azionamento globale, per un’effi cace interazione fra tutti i componenti della trasmissione di marcia. Inoltre, quando occorre minore potenza, apposite funzioni “Eco” riducono i consumi di carburante e le emissioni acustiche della macchina fino al 20%. Il software coadiuva anche la pompa a cilindrata variabile a pistoni assiali della nuova serie A4VG che, con la sua sensoristica integrata, precorre i futuri requisiti delle trasmissioni di marcia dotate di elettronica. Grazie a trasmissioni di marcia idrostatiche di nuova concezione, è possibile implementare soluzioni effi cienti e parsimoniose al tempo stesso. A migliorare la manovrabilità degli autocarri su neve, ghiaccio, fango e percorsi sterrati, pensa la trasmissione idrostatica ausiliaria Hydraulic Traction Assistant (HTA): in tale concezione, appositi motori a pistoni radiali calettati nel mozzo delle ruote sostituiscono la classica trazione integrale meccanica, risparmiando 400 kg di peso e riducendo i consumi.

Forza ben controllata in modalità di lavoro

Un nuovo blocco di controllo modulare, con ripartizione di flusso indipendente dalla pressione di carico, permette di migliorare nettamente l’efficienza energetica, grazie alle minori perdite di pressione. Concepito per bulldozer e caricatrici gommate fino a 16 tonnellate, questo blocco di controllo, denominato RS15WL, oltre ad abbassare i consumi di gasolio, riduce anche le emissioni di scarico. E nelle macchine agricole, i risparmi di energia non sono da meno: se finora, per ragioni di costi, nei trattori di categoria 90 CV si installavano pompe a cilindrata fissa, la pompa a cilindrata variabile a pistoni assiali A1VO consente di richiamare potenza in base al fabbisogno, riducendo i consumi di gasolio fino al 15% nel campo di carico parziale.

Manutenzione anziché riparazione

Riguardo alla connettività, infine, Bosch Rexroth punta ad incrementare la disponibilità di tutte le macchine nell’impiego sul campo. Un’ampia gamma di sensori per posizione, temperatura e pressione è integrata nell’idraulica, per rilevare ed inoltrare informazioni riguardo allo stato d’esercizio. Le capacità di questa maggiore presenza dell’elettronica sono dimostrate dalla pompa a cilindrata variabile a pistoni assiali A4VG, che, mediante un’apposita interfaccia aperta, inoltra alla centralina della macchina i dati della sensoristica rilevati in precedenza. La centralina, a sua volta, comunica tramite Internet, ad esempio, con il cloud dell’OEM, assicurando così sempre la massima trasparenza riguardo allo stato d’esercizio della macchina. Le costose avarie nella stagione di lavoro più intensa appartengono al passato: ora la manutenzione preventiva garantisce massima disponibilità.

Macchine operatrici mobili: l’elettronica per una maggiore efficienza

“Sistemi idraulici intelligenti.”