Marginal Column

Realtà simulata

Content

Luglio 2017

 

Con la simulazione si può pilotare velivoli, migliorare le prestazioni e addestrare il personale a situazioni d'emergenza. Tutto ciò è possibile grazie ai sistemi Rexroth provenienti dal reparto Motion Simulation di Boxtel (Olanda) già dal 1986.

Maggiori altitudini, maggiori velocità e maggiori percorrenze: così si potrebbe riassumere l’evoluzione tecnologica dei simulatori, siano essi di volo o per trasporto su terra. Anno dopo anno, vengono introdotti sul mercato sistemi nuovi e sempre più efficienti. Maggiori accelerazioni e interi sistemi che offrano resistenza, stabilità ed efficienza energetica, il tutto a prezzi ragionevoli: da oltre trent’anni, gli 850 collaboratori di Bosch Rexroth Olanda devono adempiere a tutti questi requisiti. L’esempio del carico utile rispecchia efficacemente l’evoluzione del settore: se nel 2003 il valore era ancora di 1.000 kg, oggi si realizzano sistemi con massa totale ammessa fino a 14.000 kg. Nel 1996, con la piattaforma eMotion 2500, avvenne il passaggio dai sistemi puramente idraulici a quelli elettrici: la nuova tecnologia si distingue per gli ingombri ridotti, per la minore rumorosità e per la maggiore semplicità d’installazione e di manutenzione. Dal 1986 ad oggi, Bosch Rexroth ha installato nel mondo 450 sistemi di simulazione, 50 dei quali soltanto negli ultimi due anni.

1986

Flight simulator for the Netherlands Aerospace Center, NLR

Simulatore di volo per il Netherlands Aerospace Centre NLR

Per l’addestramento dei piloti, Bosch Rexroth ha sviluppato il primo simulatore con tecnologia di Motion Simulation, basata su una struttura esapode e su attuatori idraulici.

 

1996

Train simulator for Deutsche Bahn

Train Simulator per le Ferrovie Federali Tedesche (Deutsche Bahn)

In questo progetto è stato adottato per la prima volta un sistema di azionamento elettrico: la piattaforma eMotion 2500, con servocomandi elettrici ed unità di azionamento elettriche Rexroth.

1999

Simulator for Lufthansa to train cabin crew

Simulatore per Lufthansa, per addestramento di equipaggi di cabina

Stante l’elevato carico utile, per questo progetto gli ingegneri hanno adottato una soluzione integralmente idraulica. La combinazione di attuatori idraulici e telai a forbice e ad A garantisce massima stabilità e libertà di movimento.

 

2003

Driving simulator for Renault

Simulatore stradale per Renault

Per questo progetto, i tecnici hanno abbinato per la prima volta un tavolo x-y ad una struttura esapode: tale sistema offre maggiore libertà di movimento e una simulazione più realistica – ed anche costi contenuti, grazie all’impiego di componenti standard.

2007

Flight simulator for pilots

Simulatore di volo per piloti

Il debutto della piattaforma elettrica eMotion 8000. Tale sistema, con certificazione Level D, ha ben risposto agli impegnativi requisiti del progetto, che richiedevano grande regolarità di funzionamento e bassa rumorosità.

 

A look into to the future

Uno sguardo al futuro Già dal 2014, la piattaforma elettrica eMotion 2700 convince con maggiori prestazioni, precisione e velocità, oltre ad un prezzo nettamente inferiore. Tutto ciò grazie ad una nuova filosofia, con attuatori di concezione più semplice. Ma l’evoluzione non si ferma qui: la tecnologia del futuro si chiama eMotion 14000. Tale sistema, per simulatori di volo con carico utile di 14.000 kg, è attualmente in fase di sviluppo e sarà disponibile nel secondo semestre del 2017. L’adozione di componenti standard Rexroth migliorerà il rapporto qualità/prezzo.