Stampa

Content
CS_2014_EIMA_trazione_idrostatica 06-11-2014

Le soluzioni Rexroth di trazione idrostatica per il mondo agricolo

Il riduttore epicicloidale è azionato da un motore a pistoni assiali Rexroth, sia a cilindrata costante A2FE che a cilindrata variabile A6VE, con cilindrate da 28cc a 250cc. Le coppie trasmesse vanno da 13.000 Nm a 330.000 Nm, ottenute con l’impiego di 2 o 3 stadi di riduzione epicicloidale. Sono equipaggiati con freni statici di parcheggio e come opzione è disponibile anche un freno dinamico di tipo lamellare.

Il motore radiale è disponibile in 5 taglie da 160cc/giro a 3.000cc/giro, con pressione nominale di esercizio di 250 bar e picco di pressione fino a 450 bar, con freni sia di parcheggio a lamelle sia di servizio a tamburo. Come per i motoriduttori, possono essere sia a cilindrata costante che variabile. Per le applicazioni agricole sono utilizzati i motori di tipo F a flangia per cerchione e il tipo W che, con l’albero rinforzato sopporta carichi radiali più elevati.

La soluzione Compact Hydraulics proposta allo stand Bosch Rexroth è un gruppo integrato studiato per la trasmissione idrostatica di mietitrebbiatrici che permette l’azionamento manuale della trazione integrale. In caso di mancanza di aderenza sulle ruote motrici anteriori, ad esempio su terreni sconnessi, l’operatore può attivare i motori idraulici delle ruote posteriori con differenziale autobloccante per aumentare la trazione del veicolo.

 

Ricerca il comunicato


Contatti

Bosch Rexroth SpA Ufficio Stampa
Strada Statale Padana Superiore 11 41
20063 Cernusco sul Naviglio
marketing@boschrexroth.it



Articoli correlati

22-10-2018
Article

Bosch Rexroth a EIMA: Connectivity dell'oleodinamica

Alla fiera EIMA, Bosch Rexroth presenta il nuovo concetto di digitalizzazione ed intelligenza elettronica nelle trasmissioni idrostatiche Bosch Rexroth presenta ad EIMA, la fiera della meccanizzazione agricola, la sua nuova filosofia di digitalizzazione delle trasmissioni idrostatiche. Nel corso degli ultimi anni, infatti, il processo di digitalizzazione degli impianti oleodinamici delle applicazioni mobili è stato l’artefice di una significativa evoluzione tecnologica: ha permesso di migliorare non solo le prestazioni e l’efficienza delle applicazioni stesse ma anche di innalzare gli standard di sicurezza generali e di consentire il monitoraggio dei componenti impiegati.


12-11-2014
Press article

Soluzioni Motion control per telehandler

Ad Eima 2014, Bosch Rexroth presenterà le due nuove valvole per telehandler, con caratteristiche di sostentamento carico e controllo movimento che garantiscono una miglior efficienza energetica in fase di controllo del braccio. I telehandler sono tra le macchine più versatili e caratterizzate da grandi vendite, specialmente nell’edilizia e in agricoltura. Le aspettative degli operatori rimangono sempre una costante: stabilità durante i movimenti del braccio e un buon controllo per garantire la miglior manovrabilità ed il massimo comfort possibili durante le operazioni di movimentazione del materiale.